NL

NL

Report: alcune scuole salafite olandesi insegnano l’intolleranza agli studenti

Ai bambini che frequentano alcune scuole musulmane ispirate a principi fondamentalisti verrebbe insegnato che persone di fedi diverse meritano la pena di morte mentre i valori olandesi vengono affrontati con ostilità: è questo il risultato di un’indagine condotta dal programma di attualità Nieuwsuur e del quotidiano NRC sulla scia di un rapporto del servizio di intelligence AIVD a proposito della crescente influenza del salafismo -l’islam più radicale- in scuole finanziate dalle moschee.

I ricercatori hanno esaminato il materiale didattico per le diverse fasce di età e circa 70 ore di materiale audio e video scaricato da Internet. Gran parte del materiale è stato ottenuto da giornalisti sotto copertura che hanno finto di essere genitori.

Hanno scoperto che le punizioni nella sharia, ad esempio per gli omosessuali e altri “nemici” vengono glorificate. Ai bambini è stato chiesto di rispondere a domande a risposta multipla sulla punizione appropriata, tra cui frustate, lapidazioni e decapitazioni con la spada.

In alcune delle circa 50 scuole che sono state esaminate, ai bambini è stato detto che avrebbero dovuto lasciare i Paesi Bassi e andare in un paese islamico. Politici e membri della comunità islamica hanno dichiarato di essere rimasti scioccati dai risultati. Il presidente del partito parlamentare ChristenUnie Gert-Jan Segers e Klaas Dijkhoff del VVD hanno dichiarato di voler modificare la legge in modo che gli ispettori scolastici possano avere accesso alle scuole.

Un imam e un insegnante di religione hanno definito i risultati “orribili”, secondo NRC. Bouharrou ha affermato di essere preoccupato per la crescente influenza del salafismo nell’insegnamento islamico, e che i musulmani contrari a queste non parlerebbero perché temono ripercussioni.

Precedenti inchieste di NRC e Nieuwsuur hanno dimostrato che alcune scuole venivano finanziate dagli stati del Golfo.

SHARE

Altri articoli