CoverPic@Sailko | Source: Wikimedia | License: CC 3.0

La Casa di Rembrandt (Rembrandthuis) aggiungerà due prestiti a lungo termine alla presentazione della sua collezione permanente. Il primo è Contadini che giocano a carte in una locanda di Adriaen Brouwer e il secondo è Il battesimo dell’eunuco di RembrandtCon questi prestiti, il museo vuole far luce sulle attività di Rembrandt come collezionista e come insegnante.

Rembrandt era un collezionista di Brouwer: nel 1656 possedeva un album di schizzi e sette dipinti dell’artista. Nel 1654 Rembrandt fece un’acquaforte con una composizione simile ai Contadini di Brouwer, con un uomo su una panchina in primo piano e i giocatori sullo sfondo ispirata a quel dipinto. Il dipinto di Brouwer è sarà un prestito del mercante d’arte Sander Bijl.

Il battesimo dell’eunuco e la modernità di Rembrandt

Nei vecchi dipinti dei maestri le persone di colore sono spesso visti in un ruolo sottomesso o satirico. Nel Battesimo dell’eunuco è il contrario. In questa rappresentazione della storia biblica di un cortigiano etiope che si converte al cristianesimo, gli uomini sono splendidamente vestiti e ritratti in modo realistico. Il Battesimo dell’Eunuco è un prestito a lungo termine da parte della coppia di collezionisti d’arte – e patroni del CODART – George e Ilone Kremer.

Inoltre, due giovani artisti danno alla vecchia casa di Rembrandt un’iniezione di contemporaneità. Quattro dipinti di Iriée Zamblé e Timothy Voges sono stati aggiunti alla collezione della Casa di Rembrandt e saranno esposti tra le opere di vecchi maestri nella casa di Rembrandt.

Entrambi sono stati artisti residenti al Rembrandt Open Studio Project nel 2020. Secondo Epco Runia, responsabile delle collezioni e dell’educazione, questa combinazione di arte antica e contemporanea offre l’opportunità di confrontare passato e presente.