La Tweede Kamer ha approvato oggi pomeriggio 21 febbraio, con una maggioranza di 77 deputati -uno più di quanto atteso dai proponenti-, la proposta di legge per la depenalizzazione della coltivazione di cannabis che vede come prima firmataria la deputata del D66 Vera Bergkamp.

Secondo la norma pensata dal D66, a coltivatori professionisti in possesso di alcuni requisiti, potrà essere rilasciata una sorta di ‘licenza’ per poter crescere piante di cannabis da vendere ai coffeeshop e l’imprenditore dovrà pagare tasse sul raccolto. L’intera catena sarà monitorata dalle autorità e la coltivazione non autorizzata rimarrà comunque un reato.

La riforma non legalizza la produzione che rimane formalmente un reato. Se la norma venisse approvata anche dal Senato, sarebbe una svolta nella politica olandese sulle droghe: per la prima volta, infatti, verrebbe consentita anche la coltivazione non a fini terapeutici.

Esulta su Twitter Vera Bergkamp, prima firmataria della proposta: