NL

NL

Regola distanziamento largamente ignorata in NL

“Torniamo alla normalità, alla fine ci riusciremo”, ha detto il primo ministro uscente Rutte nel corso della conferenza stampa Covid di ieri.

Se la situazione lo consentirà, il 20 settembre verrà annullato l’obbligo del metro e mezzo di distanza e l’obbligo della mascherina. Le altre misure potranno essere annullate dal 1° novembre.

Lo scienziato comportamentale Arie Dijkstra (Università di Groningen) dice a NOS che per molte persone sembrerà l’avvicinarsi della fine della crisi Covid, anche se la pandemia non è finita affatto: tutti già ignorano la regola del metro e mezzo da tempo e la situazione non sembra migliorare.

Secondo Van Ranst, noto virologo belga, l’abbandono delle mascherine sui mezzi pubblici è un’azzardata. Secondo lui, la ventilazione e l’aria condizionata sono sufficientemente in ordine sui nuovi treni e autobus. Ma per le lunghe distanze in autobus più vecchi senza un’adeguata fornitura di aria fresca, c’è una maggiore possibilità di contagio.

Saggio farlo a breve? Difficile dare una risposta. Probabilmente la road-map serve da incoraggiamento.

In conclusione, Dijkstra pensa che il governo voglia soprattutto inviare un messaggio positivo, dice a NOS.

Ma quanto è realistico che quasi tutte le regole vengano eliminate il prossimo autunno? “Questa possibilità mi sembra molto realistica in autunno, senza una data però”, ha detto Károly Illy, presidente dell’Associazione olandese per la pediatria e membro dell’OMT, a NPO Radio 1 dopo la conferenza stampa. “Ma allo stesso tempo, dipende dalla volontà degli olandesi di essere vaccinati, che è cruciale”.

SHARE

Altri articoli