Oltre alle elezioni comunali e al referendum sull’intelligence, ieri si è tenuta un’altra consultazione per i residenti del comune di Weesp, alle porte della capitale. Il quesito riguardava la fusione, o meno, con Amsterdam oppure con il comune di Gooise Meren.

Una maggioranza ha scelto Amsterdam, scrive Het Parool, con il 57,4 percento dei voti. Già una larga maggioranza del consiglio comunale di Weesp aveva detto si alla fusione con la capitale.

All’inizio, si tratterà solo di una questione tecnica volta ad ottimizzare la burocrazia di Weesp mentre tra 4 anni, dice NOS, l’amministrazione diventerà -effettivamente- parte di Amsterdam.