Il governo olandese sta valutando la possibilità di vietare ai cittadini turchi residenti nei Paesi Bassi di esprimere il voto, nell’eventualità di un referendum sulla pena di morte in Turchia. Lo ha detto venerdi scorso Bert Koenders, ministro uscente degli affari esteri.

Un tale referendum non sarebbe compatibile con i nostri valori, ha detto un portavoce del ministro al quotidiano AD. “Dobbiamo prima aspettare e vedere se l’ipotesi dovesse diventare realtà. Ancora non c’è niente di ufficiale, al tavolo in Turchia.”

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha parlato di reintrodurre la pena capitale dopo aver vinto un referendum che ha trasformato la Turchia in una repubblica presidenziale.

Il governo tedesco ha annunciato che non consentirà ai turco-tedeschi di votare di votare per una consultazione simile

Sono circa 240.000 i cittadini residenti in Olanda con diritto di voto in Turchia. Al referendum del mese scorso, hanno preso parte circa 80.000 persone e il 71% si era espresso a favore di maggiori poteri a Erdogan.