RIGHTS

RIGHTS

Referendum intercettazioni, valanga di richieste di fondi per la campagna elettorale

Accendono i motori la campagna elettorale olandese per le amministrative e per il referendum del 21 marzo. Secondo il comitato referendario della legge anti-sleepwet, infatti, 211 tra organizzazioni e singoli cittadini hanno fatto domanda per i fondi pubblici destinati a promuovere e stimolare la partecipazione elettorale: 137 senza schierarsi né per il sì né per il no, 51 contro e 23 per la legge.

Secondo quanto riporta RtlNieuws, la somma disponibile è di circa 2 milioni di euro ed è già raddoppiato il numero di organizzazioni e singoli che hanno fatto richiesta di finanziamenti per promuovere il dibattito pubblico sul referendum del 21 marzo.

Per i Paesi Bassi quello di marzo sarà il secondo referendum consultivo dopo quello sull’accordo tra Ucraina e Unione Europea del 2016 che, superando il quorum, ha creato non pochi imbarazzi ai vertici politici. In questo caso invece, oggetto del referendum è la cosiddetta “sleepwet” che estende le prerogative delle agenzie di intelligence (AIVD e MIVD) nell’accesso ai dati telefonici e informatici degli utenti.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli