Il bijstand -il reddito di cittadinanza- e il salario minimo giovanile devono essere aumentati, perché gli importi non sono più di adeguati. Questa è l’opinione del Nationaal Instituut voor Budgetvoorlichting (Nibud) che ha pubblicato una ricerca durata 5 anni e svolta in 80 comuni, dice NOS.

L’attuale politica di lotta alla povertà è insufficiente, dice Nibud, e troppo complesso anche per gli operatori sociali.”Ora che c’è una crisi e più persone si rivolgono ai comuni per chiedere aiuto, Nibud raccomanda che i regolamenti vengano adeguati più rapidamente e che i comuni abbiano più spazio per fornire un sostegno economico più generoso ai loro residenti“, affermano i ricercatori.

Nibud ritiene inoltre che le persone con bassi redditi e ingenti spese sanitarie debbano ricevere una migliore tutela,  perché altrimenti avranno problemi legati ai loro problemi di salute. I comuni dovrebbero fornire un pacchetto aggiuntivo di indennità per quei residenti, scrive Nibud. L’associazione fa l’esempio dell’attività motoria: se il comune ha un budget di 50 euro a persona ma la palestra costa 20e al mese, il sostegno rischia di essere inutile.

La rete di sicurezza sociale, insomma, ha bisogno di offrire maggiori tutele.