Il ministro degli affari sociali ha spento le speranze per la città di Terneuzen, nello Zeeland, di diventare il primo centro nel paese a sperimentare un reddito di cittadinanza, o basis inkomen.

I consiglieri comunali avrebbero voluto inserire 20 persone, che attualmente vivono in sussidio di disoccupazione (il bijstand) un reddito mensile di 933€ senza alcun vincolo. Ma per ora il ministero ha detto che l’esperimento non può andare avanti come previsto, perché le persone che riceverebbero  soldi non sono tenute a svolgere alcuna attività e questo, sarebber contro la legge.

Il ministero dice che il Consiglio comunale deve presentare un programma che risponda alle norme vigenti e in tal caso, sarebbe pronto ad aiutare per trovare una soluzione, dice RTL.

Diverse altre città, tra cui Wageningen, Utrecht, Tilburg, Nijmegen e Groningen vorrebbero sperimentare il reddito di cittadinanza. L’anno scorso, il governo ha accettato di dare più margine di manovra per i progetti sul reddito. Teurneuzen, che ha una popolazione di 25.000 e dove 1.136 persone ricevono prestazioni di assistenza sociale, prevede di selezionare i destinatari dell’esperimento tra coloro che sono in bijstand da oltre 3 anni.