La polizia ha arrestato lunedì due nuovi sospetti in relazione ai disordini del 19 novembre scorso su Coolsingel, a Rotterdam. Sono finiti in manette un trentenne di Krimpen aan den IJssel e un quarantenne di Schiedam, dice NOS.

Le immagini di entrambi gli uomini sono state rimosse dal sito web della polizia e compresi loro, finora sono stati effettuati 53 arresti. Il 19 novembre, una protesta contro i piani del governo provvisorio per la misura 2G ha provocato rivolte. I manifestanti si sono scontrati duramente con la polizia, che è stata colpita con pietre e fuochi d’artificio.

L’uomo di Krimpen aan den IJssel si è già costituito alla polizia giovedì sera dopo che le sue immagini sono state mostrate nel programma investigativo regionale Bureau Rijnmond.  

L’uomo è sospettato di aggressione pubblica: il filmato lo mostra mentre lancia sassi e una lattina di birra contro i furgoni della polizia e colpisce i finestrini. Il Krimpenaar sarà detenuto per almeno tre giorni.

Il sospettato di Schiedam è stato riconosciuto in una sua foto che è stata distribuita dopo i disordini.