Redactiemaasstadziekenhuis, CC BY-SA 4.0, via Wikimedia Commons

L’ospedale Maasstad di Rotterdam sta ulteriormente ridimensionando le cure regolari per poter aumentare la capacità in terapia intensiva per i pazienti Covid, dice Rijnmond. L’ospedale sta chiudendo una seconda sala operatoria per il momento e ciò rende più facile per i dipendenti concentrarsi sulla terapia intensiva.

A causa dell’ampliamento nazionale da 1450 a 1550 letti IC in terapia intensiva, Maasstad deve aggiungere due letti IC extra: si va così da 21 a 23 posti letto . Delle dieci sale operatorie dell’ospedale, da lunedì 2 saranno chiuse e questo significa che una serie di operazioni pianificate non potranno avere luogo, scrive il portale di R’dam.

“Posticipando le cure regolari, come le operazioni pianificate, liberiamo gli operatori sanitari. Sfortunatamente, è qui che la pressione è maggiore al momento”, afferma Peter Langenbach, presidente del consiglio del Maasstad Hospital.

Le operazioni acute e le cure oncologiche continuano come al solito mentre gli interventi meno complessi vengono rinviati, fa sapere l’ospedale.

Il Maasstad aveva già ridimensionato le cure a causa della pandemia ma era poi tornato al 90% della capacità. Ora sta scendendo di nuovo all’80%.