NL

NL

R’dam, indignazione per la “violenza ingiustificata dalla polizia”. Partiti di sinistra presentano interrogazioni

L’organizzazione della protesta per l’emergenza abitativa che si è svolta a Rotterdam e vari partiti politici sono indignati per le violenze della polizia durante la manifestazione di ieri, dice NOS. La marcia di protesta, alla quale hanno partecipato circa 7.000 persone secondo la polizia, è stata inizialmente pacifica. ma sull’Erasmus Bridge c’è stato poi uno scontro tra manifestanti, polizia e nuclei antisommossa.

Secondo l’organizzazione, c’è stato “comportamento assurdo, riprovevole e violento” da parte degli agenti e della polizia antisommossa. Almeno due persone sono dovute andare al pronto soccorso, secondo gli organizzatori. La politie si difende dicendo di aver voluto prevenire disordini ma Amnesty International afferma che “solo l’aspettativa della polizia che alcuni manifestanti possano fare qualcosa di criminale” non giustifica l’intervento di ieri. Il Comitato degli avvocati dei Paesi Bassi per i diritti umani trova scioccante l’azione della polizia: “Il diritto di manifestare è un diritto umano”, secondo l’associazione degli avvocati, dicono a NOS.

GroenLinks e PvdA hanno chiesto un dibattito in Consiglio comunale. Bij1 ha presentato un’interrogazione alla Kamer.

La polizia di Rotterdam afferma che è in corso una procedura di denuncia. “Erano arrivate informazioni secondo le quali c’era un gruppo che non voleva una manifestazione pacifica”, ha detto un portavoce. Circa un centinaio di partecipanti sono stati quindi isolati.

SHARE

Altri articoli