NL

NL

R’dam, grande marcia contro la crisi immobiliare. Scontri con la polizia, 8 arresti

Pic credit: Letizia Maulà

Domenica, la polizia ha arrestato otto persone per incitamento, insulto e possesso illegale di armi durante una protesta per l’emergenza abitativa a Rotterdam. Con il motto “Case per le persone, non per il profitto”, circa 7.000 persone provenienti da tutto il paese si sono riunite a Rotterdam per un raduno chiamato Woonopstand. Diverse persone hanno parlato alla manifestazione nell’Afrikaanderpark, comprese persone che si sono trovate in difficoltà nell’attuale mercato immobiliare.

Seguito da una marcia attraverso Rotterdam-Zuid. I partecipanti hanno camminato attraverso il ponte Erasmus verso il punto finale della manifestazione al Markthal nel centro della città.

La polizia è dovuta intervenire sul ponte Erasmus, fermando oltre 50 persone. Sono stati portati via in un tram vuoto mentre i manifestanti gridavano per il loro rilascio. La manifestazione di Rotterdam è stata la seconda grande protesta per l’edilizia abitativa dopo quella ad Amsterdam del mese scorso, che ha attirato 15.000 manifestanti. Gli organizzatori speravano in una simile affluenza domenica.

Circa 16 organizzazioni che vanno dai partiti politici ai gruppi di interesse come il Woonbond e il sindacato FNV e varie associazioni di inquilini hanno chiesto un’azione per risolvere la crisi abitativa. Anche le società immobiliari di Rotterdam si sono presentate per protestare contro la tassa sui proprietari. Le organizzazioni hanno denunciato le lunghe liste di attesa per l’edilizia popolare, i prezzi elevati nel settore degli affitti privati ​​e nel mercato dell’occupazione dei proprietari e l’aumento del numero di senzatetto.

SHARE

Altri articoli