NL

NL

R’dam, 75 tifosi in manette prima di Feyenoord – Union Berlin

Валерий Дед, CC BY 3.0, via Wikimedia Commons

La polizia di Rotterdam ha arrestato 75 tifosi prima della partita di calcio Feyenoord – Union Berlin, tra i quali un gruppo di 59 hooligans del club tedesco che, secondo la polizia nel distretto di Lombardijen, erano giunti per uno scontro con i tifosi del Feyenoord.

I tifosi di Berlino avevano anche “gli oggetti necessari con loro per questo confronto”, ha riferito la polizia. I 75 stati portati alla stazione di polizia con l’accusa di essere intenti a preparare uno scontro e poi rilasciati in serata.

I restanti sedici arresti sono stati effettuati principalmente prima della partita (che il Feyenoord ha vinto 3-1), dice NOS. Tali arresti erano, tra l’altro, per atti vandalici, aggressione agli agenti e possesso di fuochi d’artificio.

La politie, per evitare scontri, ha allestito una zona nell’area di intrattenimento di Oude Haven per i fan dell’Union Berlin. Quando gli hooligans si sono recati allo stadio Feyenoord sotto scorta della polizia, ci sono stati tafferugli tra i tifosi tedeschi e i nuclei antisommossa.

Mercoledì sera, un giorno prima della partita, un gruppo di teppisti del Feyenoord ha attaccato la dirigenza del club tedesco durante una cena in un ristorante di Rotterdam.

Il gruppo ha lanciato tavoli e sedie e i dirigenti del club sono dovuti fuggire nel ristorante.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli