Il giudice ha condannato a tre anni di carcere quattro uomini per stupro di gruppo a Briestelaan, a Rotterdam.  Nell’estate del 2016, una ragazza di 14 anni è stata violentata dal branco per una sera e una notte. L’abuso sessuale è stato filmato e successivamente pubblicato sui social media. La possibilità del quinto autore è stata indagata indagata ma alla fine, di lui, non è stata trovata traccia.

Uno dei quattro è stato condannato a 28 mesi, perché ha confessato. Gli altri continuano a ritenersi innocenti, dice Rijnmond. Nel corso del processo, il tribunale ha chiesto che venisse misurata la circonferenza del pene di uno dei sospetti, perché la vittima -nella sua testimonianza- aveva detto che uno di loro aveva un membro di grandi dimensioni, dice il portale di R’dam.

L’orribile vicenda è accaduta nell’estate del 2016, quando il fidanzato della giovane l’ha portata in una casa su Brielaaan. Lì ci sarebbero stati i 4 sospetti, di età compresa tra 20 e 24 anni, che hanno abusato a turno di lei, l’hanno filmata e hanno quindi condiviso il video su internet. Stando al tribunale, i 4 sapevano che la ragazza era minorenne.

 A tre dei quattro sospetti sono stati sequestrati gli smartphone e la polizia ha trovato filmati di pedofilia e zoofilia.