The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

NL

Raggiunto un accordo sul piano di assicurazione obbligatoria per l’invalidità per liberi professionisti

I sindacati e i datori di lavoro avrebbero raggiunto un accordo preliminare sul piano di assicurazione obbligatoria per l’invalidità per liberi professionisti.  A seconda del reddito annuo, i lavoratori pagherebbero un contributo non superiore a 200 € mensili. L’assicurazione dovrebbe coprire un massimo 1.650 € al mese, con un periodo di attesa fino a due anni. I sindacati sperano di presentare il progetto ufficiale al ministro degli affari sociali Wouter Koolmees, già la settimana prossima.

Con i nuovi accordi sulla riforma delle pensioni del 2019, i sindacati e i partiti di opposizione di sinistra GroenLinks e PvdA hanno sollecitato l’introduzione di un piano di assicurazione obbligatoria per l’invalidità per liberi professionisti e lavoratori autonomi. Attualmente, pochi liberi professionisti stipulano una polizza assicurativa per invalidità. Questo consentirebbe di ridurre il personale imponendo tasse più basse, dicono i sindacati.

Il piano di assicurazione dovrebbe essere introdotto nel 2024. Koolmees ha annunciato che invierà il progetto alla camera bassa prima dell’estate. La nuova assicurazione per l’invalidità sarà obbligatoria per tutti i lavoratori autonomi, compresi i liberi professionisti e i direttori di società individuali. Chi ha un pacchetto assicurativo alternativo potrà richiedere un’esenzione. Il governo sta inoltre riducendo le detrazioni fiscali di cui beneficiano i liberi professionisti, nel tentativo di rendere il lavoro autonomo meno attraente.