The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

RADIOPIZZA La rivincita dei Nerd: i fumetti come arte di distrazione di massa.



Si racconta che la loro specie si sia diffusa a partire dall’era dell’informatica; appassionati di Japan e di ramen, ossessivi compulsivi che catalogano, imbustano e riordinano le loro sacre collezioni di fumetti. Parliamo dei nerds, entrati nella storia come goffi e asociali smanettoni di computer.

Luogo di incontro preferito: il Lucca Comics e festivals internazionali affini. Mete di pellegrinaggio annuale per tutti gli appassionati di fumetti, comics, manga, film d’ animazione, serie tv, anime, videogiochi, giochi di ruolo e compagnia bella. Paese dei balocchi, del gaming e del travestimento. “Carnevale dei grandi”: un’occasione per svestire i propri panni e indossare quelli del proprio eroe, Super Mario, Goldrake, Arale o Luke Skywalker che sia.

In realtà, una volta entrati in questo mondo, scoprirete che si tratta di un universo più frequentato delle spiagge romagnole d’estate: i festival del fumetto attirano sempre più persone, che siano travestiti o meno, cosplayers, giocatori di ruolo, appassionati di tecnologia o semplici curiosi.  Qual è la ragione di questa improvvisa popolarità ? A circa mezzo secolo dalla sua nascita, stiamo assistendo all’evoluzione di una specie; si perché oggi “nerd è bello” e quel mix di autismo, secchionismo e sciatteria è diventato chic. Anzi, fa proprio figo. Evoluzione della specie: da looser a cool.

Come è possibile che questi campioni dell’asocialità siano diventati standard di popolarità? Per capire il fenomeno non basta farsi un giro nei vari raduni e convention. Il fumetto e l’animazione hanno ormai invaso la nostra quotidianità. Armi di Distrazione di massa. Fumetti che diventano seguitissime serie tv, realtà che diventa animazione, supereroi che invadono il grande schermo e secchioni alla Big Ben Theory che fanno impazzire il pubblico. Per non parlare poi di personal computers, smartphones, iPod, iPad, social e app di ogni tipo alla portata d tutti. Steve Jobs e Mark Zuckerberg, geek per antonomasia, nuovi modelli di vita.  

Insomma, se fino a qualche tempo fa un giovane esemplare di nerd viveva emarginato esclusivamente tra i suoi simili, oggi la situazione è cambiata. Intendiamoci, gli original nerd sono altri. Ma che l’irriducibile vecchia guardia sia d’accordo o meno, possiamo tranquillamente affermare di vivere nell’era della rivincita dei nerd. Dal Nerdismo al (Post) nerdismo. Siete pronti? L’invasione è appena iniziata.

Sofia Raisaro


TAGS





31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news,
reportage e video inediti in italiano. Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

RECHARGE US!