The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

RADIO PIZZA Tu vuò fa l’Italiano?



Identikit:  italiano medio all’estero

Dove lo puoi trovare: al bar, mentre cerca con i linguaggio dei gesti di far capire al cameriere che il caffè espresso deve essere il più corto possibile

Niente da fare, gli stereotipi ci perseguiteranno tutta la vita. “Ah, are you Italiano? Pizza pasta and Berlusconi!”. Ma non siate troppo critici con chi ci associa ad un piatto di lasagne, perché effettivamente l’Italiano medio è compulsivamente ossessionato dal buon cibo e dalla buona cucina. E per buona si intende “italiana”, ovviamente.

Probabilmente chiunque al posto nostro, a fronte di  pranzi di Natale che farebbero invidia ad un esercito di barbari affamati, alla nonna che potrebbe offendersi terribilmente se non finisci l’ultimo boccone della parmigiana di melanzane, avrebbe sviluppato una morbosa relazione con il cibo.

Soltanto noi Italiani, per trascorrere una piacevole giornata in spiaggia, portiamo tre borse frigo: una per l’acqua, una per almeno la pasta, il secondo e la frutta (sennò la nonna s’offende) ed una per la merenda (non sia mai che ci venga fame nel pomeriggio).

Cosa succede poi quando emigriamo? Quando tutte le deliziose provviste che la mamma ci preparava non ci saranno più? Ma soprattutto quando ci renderemo conto che, nonostante la nostra discendenza italica, la dote di saper cucinare, mammà non ce l’ha donata dalla nascita?

Ecco che arriveranno da casa decine e decine di pacchi stracolmi di melanzane sott’olio, prosciutto, soppressate, panettoni, pesto etc. Quando le scorte saranno ahimè finite, dopo aver fallito miseramente nell’ impresa di cucinare un piatto di spaghetti presentabile, partirà alla disperata ricerca di un ristorante italiano. Solo così sarà possibile placare la logorante astinenza da “vera pizza”.

Ci si mettono anche gli stranieri poi, che dal tavolo affianco, sorseggiano senza ritegno il cappuccino durante il pranzo! Una bestemmia alla sacrosanta colazione. Per non parlare poi, di quelli che hanno osato oltraggiare la regina della tradizione italiana: per ogni Tedesco che metterà il ketchup sulla pasta, un Italiano morirà di dispiacere.

 

Chiara Gallo






31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news,
reportage e video inediti in italiano. Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

RECHARGE US!