L’amministrazione provinciale del Nord-Brabant ha deciso di pagare di tasca propria l’estinzione dell’ipoteca di un piccolo centro per sport acquatici, per evitare che finisse nelle mani del crimine organizzato.

Il porticciolo Hermenzeil di Raamsdonk aveva bar, bungalow e un’attività di noleggio barche, ma non era abbastanza: NOS spiega come già lo scorso maggio la piccola società fosse stata costretta a dichiarare bancarotta dopo aver contratto debiti fiscali troppo ingenti.

Oggi la proprietà è stata comprata dalle autorità locali con un accordo da 1,5 milioni di euro. L’acquisto ha impedito che il centro fosse venduto all’asta al miglior offerente, che con ogni probabilità sarebbe stato l’intermediario di qualche organizzazione criminale, spiega NOS.

Il comune si dice preoccupato da tempo per l’operato di alcune gang che cercherebbero di impadronirsi delle piccole attività imprenditoriali e di influenzare la politica locale. L’obiettivo della provincia non è quello di tenere la proprietà, ma di poterla vendere in prima persona. Quando verrà il momento di mettere all’asta il porticciolo, le autorità locali potranno esaminare nel dettaglio i potenziali acquirenti. Sperando di poter recuperare parte di quei 1.5 milioni.