NL

NL

Qui ci sono armi nucleari! 15 attivisti cercano di entrare nella base aerea di Volkel

Nella tarda mattinata, presso la base aerea di Volkel, sono state nuovamente arrestate persone, questa volta quindici. Si trattava di attivisti che con pale rosa volevano scavare un varco sotto la recinzione della base aerea. Sono stati arrestati quando la prima pala ha toccato il terreno.

Decine di manifestanti si sono accampati nei pressi della base aerea fin dal lunedì, riporta Omroep Brabant. Manifestano contro la (ufficialmente mai confermata) presenza di armi nucleari nella base e le emissioni di gas serra da parte degli aerei, dice NOS.

Lunedì sessanta attivisti hanno bloccato il principale cancello di accesso alla base. Il blocco è durato 78 minuti, a ricordare esattamente 78 anni fa quando gli Stati Uniti sganciarono due bombe atomiche sulle città giapponesi di Hiroshima e Nagasaki. Durante il blocco, nessuno è stato arrestato.

Ieri, alla base aerea, sono stati arrestati dieci manifestanti, dopo essere saliti oltre la recinzione e essersi seduti sulla pista di decollo e atterraggio. Sono stati rilasciati, ma potrebbero dover rispondere per l’ingresso in una zona vietata.

Stamattina, intorno alle 11:30, la polizia e i marechaussee, la polizia militare olandese, sono intervenuti quando gli attivisti hanno tirato fuori delle pale rosa. I sedici arrestati sono stati trasferiti presso la centrale di polizia di Uden.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli