A partire da questa settimana, in una delle sale del museo Van Gogh, sarà esposta la pistola che pare sia stata usata dall’artista per togliersi la vita. Essa verrà inserita nell’ambito dell’esposizione avente come oggetto la pazzia che da sempre ha contraddistinto il pittore. Come affermato dall’emittente televisiva NOS, l’arma ormai arrugginita è stata posseduta da un collezionista privato e fino ad ora non era ancora stata mostrata al pubblico.

Il portavoce del museo Teio Meedendorp chiarisce che, malgrado non vi sia nessuna certezza sull’origine della pistola in questione, il ragionamento risulta assai convincente. Nello specifico, l’arma è stata ritrovata a metà del secolo scorso nei pressi di Auvers, proprio dove Van Gogh all’età di soli 37 anni decise di togliersi la vita. Le ricerche hanno mostrato che l’arma è stata in quell’area per un periodo che va dai 50 agli 80 anni e lo stato della stessa ha mostrato che è stata usata.
La mostra inizierà il 15 di questo mese e finirà il 25 settembre 2016.