Microbiz Mag, CC BY 2.0, via Wikimedia Commons

L’anno scorso, quasi 1,3 milioni di lavoratori nei Paesi Bassi hanno lottato con sintomi di burnout: si tratta di circa il 17% della popolazione, lo stesso che nel 2019, TNO e CBS hanno concluso nell’indagine nazionale sulle condizioni di lavoro nel paese, dice NOS.

Nel 2020, quando la pandemia ha visto gran parte della popolazione lavorare da casa, il numero di segnalazioni di burnout era stato inferiore, con 1,2 milioni di persone che avevano denunciato sintomi.

Secondo i ricercatori, oltre il 40% dei dipendenti ha affermato che i datori di lavoro devono adottare misure contro lo stress lavorativo: il 37% ha indicato che lo stress e la pressione sul lavoro li hanno costretti a stare lontani dal posto di lavoro. L’anno scorso i dipendenti sono stati assenti dal lavoro per 11 milioni di giorni per stress lavorativo. L’assenza per malattia costa alle aziende circa 3 miliardi di euro all’anno.

I ricercatori hanno consigliato alle aziende di creare un punto di contatto in cui le persone possano denunciare di sentirsi esausti ed offrire una maggiore personalizzazione ai dipendenti affinché lavorino nel modo che preferiscono e dare loro maggiore autonomia.