NL

NL

Quantità record di fuochi d’artificio illegali sequestrati in Olanda

Quest’anno i servizi investigativi hanno sequestrato una quantità record di oltre 671.000 chili di fuochi d’artificio illegali, si legge dal del Pubblico Ministero. Rispetto a un anno fa – quando era in vigore un divieto generale di fuochi d’artificio – oggi sono tre volte di più. La polizia ne ha sequestrati quasi 206.000 chili.

Tuttavia, il numero di sequestri alle stelle, afferma il pubblico ministero Daniëlle van Ieperen, sarebbe dovuto ad altre ragioni:”Negli ultimi anni abbiamo fatto molto di più contro i fuochi d’artificio insieme alla polizia. Questo ha portato a un’ottima collaborazione con i nostri colleghi tedeschi”.

Grazie a questa cooperazione, in Germania è stato possibile effettuare due grandi sequestri: uno appena oltre il confine con Enschede. Una settimana fa sono stati trovati circa 250.000 chili di fuochi d’artificio destinati al mercato olandese.

Fuochi d’artificio illegali possono essere acquistati legalmente a certe condizioni nei Paesi Bassi: qualcuno abbia i documenti giusti e li conservi correttamente. Ad esempio, i mortai possono essere utilizzati dai professionisti, ad esempio, negli spettacoli pirotecnici. Ma a parte chi ha licenze, altri non possono acquistarli.  

Il barometro del Pubblico Ministero mostra chiaramente come vengano sequestrati sempre più fuochi d’artificio proibiti: nel 2018 erano poco più di 56.000 kg, l’anno successivo 61.000 kg e nel 2020, erano 123.000 kg.

SHARE

Altri articoli