+31mag Channels

The Netherlands, an outsider's view.

WEB

Quando si comunicava con Hyves, ascesa e declino del Facebook olandese

Ha rallentato il successo di Facebook nei Paesi Bassi, raggiungendo nel 2012, 11 milioni di utenti

Dopo lo scandalo Cambridge Analytica, il comico Lubach, nell’episodio finale per questa stagione del suo programma ha lanciato l’hashtag #byebyefacebook, invitando gli spettatori a chiudere il proprio account sul social in segno di protesta.

 

In migliaia hanno risposto positivamente alla chiamata, con lo “switch off di protesta” programmato per stasera alle 22, anche se non è ancora chiaro quanti effettivamente disattiveranno il loro account.

Ai più “concreti”, ossia a coloro che vogliono sbarazzarsi del social blu è passata per la testa un’altra idea: perchè non rilanciare Hyves, il social network olandese, molto popolare fino a pochi anni fa e poi travolto dal successo di Facebook?

Fondato nel 2004 sulla scia di MySpace, la piattaforma olandese ha superato il milione di utenti nel 2006, con attivi anche politici e personaggi dello spettacolo rimanendo per molto tempo nei Paesi Bassi il canale di comunicazione più utilizzato, insieme a MSN Messenger. In seguito Hyves, con profilo e grafiche personalizzabili ha offerto un’opzione a pagamento senza pubblicità e altri servizi.

Hyves ha dato del filo da torcere a FB e rallentato di molto l’ingresso nella vita quotidiana degli olandesi. Al suo culmine, nel 2010, raggiunse 11 milioni di utenti attivi ma la facilità di utilizzo del social blu ha superato in appena un anno quello olandese: più “user friendly” e soprattutto aperto al resto del mondo e non solo a quello di lingua olandese (Hyves era popolare anche in Belgio e in Suriname)

Come racconta Metro, Hyves venne salvato dalla banca rotta grazie ad un’acquisizione
da parte del gruppo editoriale del Telegraaf che lo pagò 44 milioni di euro. I tentativi di rilanciarlo non ottennero alcun risultato e anzi, quell’acquisto rimane ad oggi uno degli investimenti più catastrofici che si ricordino in Olanda.

Nel dicembre 2013, Hyves ha cessato di funzionare come social network e i dati utenti, stando a quanto dice Metro, sono stati cancellati.

 


31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news, reportage e video inediti in italiano.
Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

Recharge us!