The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

FORGOTTEN AMSTERDAM

Quando a emigrare erano loro: la fontana per cani in memoria di Frans Gillebard



Entrando da est a Sarphatipark, il parco all’inglese del quartiere più hipster di Amsterdam, De Pijp, l’occhio non potrà non cadervi su uno strano monumento con su scritto: “They may have crossed oceans, but Amsterdam will always be home”. In memoria di Frans Gillebaard (1939-2013).

Il monumento è una lapide tombale dedicata nel 2016 al signor Gillebard, olandese nato il 31 dicembre del 1939 e cresciuto propio nei dintorni di Sarphatipark. Dopo aver vissuto l’occupazione nazista ad Amsterdam, Gillebard è emigrato nel 1952 negli Stati Uniti dove è divenuto cittadino statunitense nel 1957. Sempre orgoglioso delle sue origini olandesi, fino al 1980 si è occupato degli affari della ditta di famiglia Holland Southwest per dedicarsi poi alla gestione di una serie di ristoranti in Texas.

La Frans Gillebaard Memorial Stone è nata grazie all'”ultimo desiderio” di Frans Gillebaard: egli voleva un monumento funebre, trasformato dal pragmatismo olandese in una fontana per cani assetati. All’inizio il quartiere ha reagito negativamente: non sarebbe stato adatto a un parco paesaggistico inglese.

Col tempo è la lapide è divenuta parte del paesaggio. Un ultimo punto critico è quello che riguarda la frase scolpita: invece del più corretto “Ter herinnering aan”, si è optato per l’anglicismo “In herinnering van”, ricavato dell’inglese “In memory of”: un omaggio alla seconda casa dell’esule olandese o la resa incondizionata ad un quartiere sempre più anglofono?






31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news,
reportage e video inediti in italiano. Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

RECHARGE US!