Filet americain, la crema olandese fatta di carne macinata da spalmare sul pane, deve essere congelata per almeno 48 ore prima di essere consumata, in particolare da donne incinte o da soggetti con un sistema immunitario debole, dichiara il Consiglio sulla sicurezza alimentare del Ministero della salute, benessere e sport.

Congelare l’alimento ad una temperatura di -12 °C  permette di annientare il parassita della toxoplasmosi presente nella carne cruda, che causa centinaia di infezioni ogni anno.

Malati di cancro e donne incinte sono particolarmente vulnerabili, dichiara il Consiglio. Nei casi peggiori, l’infezione può causare nascite premature, problemi alla vista e malformazioni cerebrali.

Circa 750 persone sono affette da questa infezione ogni anno e, nel caso delle donne in attesa, i bambini nascono con malattie congenite. Metà del numero totale delle infezioni è causata dal consumo di carne cruda, ed in particolare del filet americain.

Adottare quest’accortezza porterebbe ad un risparmio annuo tra i 10 e i 30 milioni di euro. Congelare i prodotti potrebbe far abbassare le spese mediche e farebbe risparmiare anche sulle strutture educative speciali per bambini con danni cerebrali, il Consiglio afferma.