GLOBAL

GLOBAL

“Punire” la Corte dell’Aia per indagini su Israele: Congresso USA vota sì

justflix, CC BY-SA 4.0, via Wikimedia Commons

La Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti ha votato una legge per sanzionare la Corte Penale Internazionale (CPI) dopo che il suo procuratore ha richiesto mandati di arresto contro funzionari israeliani, dice BBC. La CPI vuole arrestare il Primo Ministro Benjamin Netanyahu e il Ministro della Difesa Yoav Gallant per presunti crimini di guerra commessi durante il conflitto a Gaza.
La Corte ha richiesto mandati di arresto anche per tre leader di Hamas.

La proposta di legge, presentata da repubblicani filo-israeliani, sanzionerebbe i funzionari della CPI coinvolti nel caso impedendogli l’ingresso negli Stati Uniti. È passata alla Camera con 247 voti favorevoli e 155 contrari, principalmente grazie al sostegno repubblicano. Tuttavia è improbabile che diventi legge perché il Senato, controllato dai democratici, la respingerà.

Il Presidente Biden si oppone alla legge e l’amministrazione non ne sostiene le sanzioni. Alcuni senatori democratici, come John Fetterman, tuttavia la sostengono. La questione giuridica che gli americani non vogliono affrontare è l’eventuale sanzione di stati alleati che sostengono la Corte.

 

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli