NL

NL

Pulcini venduti come “giocattoli pasquali” in un negozio di Rotterdam. Proteste

Photo by Jason Leung on Unsplash

Il negozio di animali De Rimboe nel centro di Rotterdam vende come negli anni precedenti dei pulcini per Pasqua. Questo fatto ha suscitato critiche da parte degli amanti degli animali: secondo loro, infatti, questa vendita potrebbe essere considerata un gesto crudele contro gli animali, dice Rijnmond.

Nel retro del negozio, situato su West-Kruiskade nel cuore di Rotterdam, c’è una cassetta di 2 per 1,5 metri. Decine di pulcini scorrazzano nella paglia e camminano nel mangiatoio. La maggior parte si trova sotto la calda lampada per l’incubazione. “Ne ho già venduti circa 400,” dice il proprietario Esdra Baris al portale.

I pulcini costano 5 euro ciascuno. “È stato un vero trambusto negli ultimi giorni. A tutti piacciono e li trovano carini. Alcuni li comprano per ravvivare la tavola e il soggiorno durante Pasqua, altri li prendono per intrattenere le persone in una casa di cura.”

Baris assicura che i pulcini finiscono sempre in buone mani. “Alcune persone hanno già costruito un pollaio, mentre altri li regalano a persone che hanno il tempo e lo spazio per loro” Baris non vede cosa ci sia di sbagliato nel vendere dei pulcini. “Non è contro la legge e perché allora vendere un cane o un gatto va bene? Un animale domestico si tiene principalmente come hobby, questi sono pulcini da hobby.”

Ruud van der Velden, il capogruppo del Partij voor de Dieren a Rotterdam, non è d’accordo. “Se faccio rapidamente un calcolo, Baris ha incassato qualche migliaio di euro negli ultimi giorni. Un pulcino non è un prodotto da cui si può trarre molto profitto, devi prendertene cura e come proprietario di un negozio di animali devi rendere le persone consapevoli del fatto che stanno acquistando un animale.”

Per Van der Velden la situazione è diversa. “Guadagnare soldi a danno di un animale è in principio sbagliato.” Il capogruppo spera quindi che nei prossimi anni verranno introdotte leggi che vietano le “offerte pasquali” come quella di Baris.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli