Source pic: Twitter/Wopke Hoekstra

Original source of the quoted pic Leonard Walpot

Il leader del partito CDA e ministro uscente delle finanze Hoekstra è, letteralmente, scivolato su una pista di ghiaccio. Ma non tanto in senso reale – speriamo la sua pattinata sia stata rilassante- ma certamente in senso metaforico.

Cosa è successo esattamente? Hoekstra, il volto dell’Olanda austera nei negoziati sul Recovery Fund, ha condiviso ieri su Twitter una foto in cui fa un tour al Thialf di Heerenveen con il pattinatore professionista Sven Kramer. Ciò ha portato a reazioni scioccate, perché gli sport sono vietati al chiuso a causa del Covid.

Montata la polemica, il ministro è corso subito ai ripari: “Ovviamente non avrei dovuto farlo. Non avrei mai dovuto indossare quei pattini”, dice su Twitter

“Non sono caduto fisicamente”, ha detto stamattina ai giornalisti che alludevano al ghiaccio scivoloso su cui si era cimentato.

Anche la ministra uscente e collega Van Ark (Sport) lo ha bacchettato ha reagito con forza all’incidente questa mattina: “Questo non è proprio possibile. Capisco che sia allettante, ma gli impianti sportivi indoor sono chiusi e non sarebbe dovuto succedere”

Hoekstra è d’accordo. Ha spiegato ancora una volta che era in visita di lavoro al Thialf come parte della sua campagna.