Per prevenire ulteriori danni psicologici a studenti di college, MBO e università, queste istituzioni devono riaprire il prima possibile. Lo scrive l’Associazione Psichiatrica Olandese (NVvP) in una lettera aperta al governo e all’OMT. L’Unione Nazionale degli Studenti e il Consiglio MBO, tra gli altri, sostengono la rivendicazione. Le scuole primarie e secondarie hanno ora riaperto, ma università, college e MBO rimarranno chiusi almeno fino al 14 gennaio.  

Secondo l’NVvP, “molti studi nel corso degli anni hanoo mostrato che l’adolescenza è la fase della vita più vulnerabile per lo sviluppo di problemi mentali, più di qualsiasi altra fascia di età”. Gli psichiatri riferiscono, tra l’altro, che i giovani soffrono maggiormente di disturbi d’ansia, disturbi dell’umore e disturbi alimentari a causa della mancanza di educazione fisica e dell’interazione con i loro coetanei. “, riporta NOS.

Uno studio RIVM su larga scala pubblicato lo scorso novembre  ha mostrato che un gran numero di studenti universitari e di HBO soffriva di problemi mentali aggravati dalla crisi Covid. La sensazione di solitudine è diventata  un problema più grande per gli studenti, ha affermato, tra gli altri, Rianne van der Zanden dell’Università Erasmus, leader del programma di welfare studentesco. Secondo lei, gli studenti hanno ancora più problemi  rispetto ad altri gruppi.