Il ministero della Giustizia e della sicurezza è stato chiuso stasera a causa di una manifestazione contro le misure Covid, iniziata poco prima della conferenza stampa del primo ministro uscente Rutte e del ministro De Jonge. A funzionari e giornalisti non è stato permesso di uscire fino alle 21:30 circa.

La manifestazione è iniziata come una protesta rumorosa a Turfmarkt, presso il ministero e si stima che diverse centinaia di manifestanti stessero picchiando pentole e padelle, dice NOS.

La protesta  può essere ascoltata all’interno durante la conferenza stampa. Mezz’ora prima dell’inizio della conferenza stampa, la polizia ha bloccato il passaggio  e subito dopo, il ministero è stato chiuso per motivi di sicurezza a causa dei manifestanti ancora presenti.  .

Durante la conferenza stampa si è potuta sentire chiaramente la presenza dei manifestanti all’esterno. Cantavano slogan e portavano striscioni che si riferivano, tra le altre cose, alla persecuzione degli ebrei nella seconda guerra mondiale. Successivamente sono stati fatti esplodere anche fuochi d’artificio e fumogeni.