La notte scorsa, la polizia ha sparato colpi di avvertimento contro le proteste dei boeren sulla A32 vicino a Heerenveen. La polizia ha detto che la situazione rischiava un’escalation. Un trattore è stato colpito, nessuno è rimasto ferito.

La polizia ha riferito su Twitter che i conducenti dei trattori hanno cercato di caricare le auto di servzio e a quel punto, la politie ha deciso di aprire il fuoco. Un trattore che si era allontanato dall’incidente è stato fermato e sono stati arrestati anche tre sospetti, dice NOS.

Le immagini della protesta sulla A32 mostrano un trattore che si allontana su uno spartitraffico, due agenti si avvicinano e poco dopo si sentono due spari.

 

“La polizia spara molto di rado, quindi ci deve essere stata una situazione davvero seria”, ha affermato il presidente Jan Struijs dell’Associazione di polizia olandese aNOS Radio 1 Journaal.  “Ieri ci sono state azioni in una ventina di posti”, dice il sindacalista. “A volte avevano un carattere calmo e a volte erano più tese”. Struijs sottolinea che in molte azioni sono state seguite le istruzioni del sindaco e che gli agricoltori se ne sono andati. “Ma soprattutto nel Friesland la notte scorsa la situazione poteva sfuggire di mano”.

Dato che gli agenti hanno sparato colpi di arma da fuoco, il Dipartimento investigativo nazionale avvierà un’indagine.  All’inizio della serata, gli agricoltori hanno protestato, con cortei di  piccola scala in vari centri di distribuzione in tutto il paese. Almeno sette trattori sono rimasti per alcune ore davanti a un centro di distribuzione di Albert Heijn a Geldermalsen.