La polizia ha smantellato una rete internazionale dedita al traffico di esseri umani, con ramificazioni ad Amsterdam, in Bulgaria, Belgio e Germania. Dieci sospetti sono stati arrestati, ha fatto sapere la polizia olandese ha detto il Giovedi, il Telegraaf relazioni.

I sospetti sono tre uomini arrestati ad Amsterdam, una donna arrestata in Germania e cinque uomini e una donna fermati in Bulgaria: sono tutti indagati per traffico di esseri umani, riciclaggio di denaro e sfruttamento sessuale.

20 strutture in totale sarebbero stati perquisiti nel corso della settimana. La polizia ha sequestrato 170 mila euro in contanti e sei automobili fuoriserie.

Secondo la polizia, i sospetti avrebbero organizzato un giro di prostituzione; alcune vittime avrebbero meno di 18 anni. La polizia ritiene che le giovani donne siano state reclutati nella città bulgara di Sliven con false promesse quindi costrette a lavorare ad Amsterdam e Anversa.

Due dei tre sospetti fermati nella capitale sono attualmente in isolamento. Il terzo sospetto è stato rilasciato. Due sospetti di nazionalità bulgara e la donna tedesca saranno estradati in Olanda.

Il Pubblico Ministero di Amsterdam ha avviato questa indagine nel settembre dello scorso anno.