Kinepolis, la grande catena di cinema belga, sta cercando modi per affittare le sue sale a piccoli gruppi di persone, almeno fino a quando non verranno allentate le restrizioni imposte dal governo per fronteggiare la crisi da Covid-19.

L’idea viene dagli Stati Uniti, dove molti cinema sono rimasti aperti per tutta la durata della pandemia offrendo proiezioni private a piccoli gruppi di amici o familiari. Kinepolis sta testando la misura in Lussemburgo, dove i loro tre cinema hanno già riaperto.

I gruppi dovrebbero essere di un minimo di dieci persone. Comunque, non ne ricaveranno granché a causa dei costi di funzionamento dei proiettori, del riscaldamento dell’edificio e della pulizia. Ma si tratta solo di una misura di transizione, almeno fino a quando i cinema non saranno completamente aperti al pubblico, come lo erano prima dell’inizio della pandemia. Kinepolis spera anche di essere in grado di mostrare film da servizi di streaming come Netflix.

La catena di cinema ha avuto 12,1 milioni di visitatori nel 2020. E ha subito un calo del 70,1% a causa della crisi pandemica da coronavirus, che ha portato a una riduzione del 68% delle entrate.