The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

NL

Programma satirico NL scatenato contro l’Italia: a loro gli aiuti non bastano, vogliono che paghiamo i loro debiti



Zondag met Lubach, probabilmente il più noto programma satirico olandese, diventato celebre anche all’estero per la satira di “Make America Great Again”, ha dedicato una parte consistente dell’episodio di oggi -domenica 5 aprile- alla contesa della settimana tra Italia e Olanda.

Alla battuta di Romano Prodi a “Che tempo Che fa”, “Ma gli olandesi, i tulipani, a chi li venderanno”, Lubach risponde: “I sud europei non capiscono che in caso di crisi, i tulipani ce li mangiamo”. Da lì in poi, Lubach ricostruisce la settimana -con il suo tono, tra il serio e il satirico- partendo dalla lettera inviata al Frankfurter Allgemeine, da parte di sindaci e consiglieri comunali italiani, dove si chiede alla Germania di “distanziarsi” dall’Olanda, fino alla marcia indietro del ministro delle finanze Hoekstra, dopo il duro scontro con il premier italiano Conte: in pratica, nella lettera, si chiede ai tedeschi -che hanno scatenato due guerre mondiali- di prendere le distanze da noi, quando insieme avete provato a ‘fascistizzare’ l’Europa, con l’obiettivo di eliminare gli ebrei, dice Lubach.



Poi è arrivata una lettera sul Financial Times, firmata da economisti ed esponenti di tutta Europa, contro Hoekstra, dice ancora Lubach e allora, il ministro si è scusato e ha deciso di pagare “un miliardo” di euro di aiuto ai paesi in difficoltà: “Hoekstra ha detto di aver mancato di tatto. E per lui, mancare di tatto, vuol dire pagare un miliardo di euro”, ironizza Lubach. Lui e il collega in studio ironizzano: arrabbiamoci con Hoekstra, se vuol dire farci pagare risarcimenti. Il siparietto continua in studio: hai guadagnato 8000e, solo per esserti arrabbiato con Hoekstra!

Un miliardo gratis? Ma loro non sono contenti, prosegue Lubach all’indirizzo di Spagna e Italia. E nel discorso (semi)satirico ci finisce anche il Pvda, i laburisti olandesi, che avrebbero detto in parlamento “in Italia, con un miliardo di euro, non ci compreranno neanche un gelato”. E via altra ironia: stando a Lubach, dividendo un miliardo per 60milioni, sarebbero oltre 16e a testa che il governo olandese avrebbe regalato ad ogni italiano.

Ma per Lubach, al governo italiano non basta: loro non vogliono solo un miliardo di euro, loro (gli italiani) vogliono che noi paghiamo il loro debito pubblico. Tra ironia sui discorsi di Di Maio e una spiegazione (poco obiettiva, diciamo) della questione eurobonds, il comico olandese teme -effettivamente- che l’Italia pretenda dai Paesi del nord il pagamento del suo debito.

Lubach, recupera anche un discorso del ministro Hoekstra del 2018, dove il capo dicastero ripete che non ci saranno più eccezioni, come quelle con la Grecia. “Che idiota!”, ironizza ancora Lubach “ah, no, scusate: che logica ma gli italiani non ascoltano”. Per Lubach, gli italiani sapevano che Germania e Olanda sarebbero state inflessibili sui conti eppure, hanno votato quest’uomo”, dice riferendosi a Luigi Di Maio.

Quindi, Lubach mostra immagini di Salvini e poi ripete: gli italiani dicono “basta UE” e poi vogliono che noi olandesi paghiamo per i loro debiti. Quindi, si chiede ancora il comico: Olanda e Germania sono attente ai conti, l’Italia no, e ora chiede solidarietà. Quindi, deridendo l'”italiaans temperament” il comico e il suo collega continuano a gridare e ad agitarsi, “sfottendo” l’atteggiamento italiano, come lo vedono loro.



E conclude: ora, dovremmo sederci ad un tavolo con i sud europei e dir loro: “Hoekstra è un idiota ma ha ragione”, “vi servono soldi, ok, ma la prossima volta, invece che da un prestigioso quotidiano tedesco, sceglietene uno sconosciuto olandese. Firmato, i coltivatori di tulipani olandesi”

 

 






31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news,
reportage e video inediti in italiano. Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

RECHARGE US!