The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

Il processo al parlamentare e attivista anti-Islam Geert Wilders si concluderà nella giornata di oggi,  Venerdì 9 dicembre, con la sentenza del tribunale di Amsterdam attesa nel pomeriggio. Qualora il leader islamofobo fosse ritenuto colpevole di incitamento all’odio razziale e alla discriminazione, per l’ormai celebre “minder, minder, minder marokkanen” (meno, meno, meno marocchini) rischierebbe una multa di 5000e. Queste sono le richieste della pubblica accusa.

Il processo a suo carico -secondo gli analisti politici olandesi- gli sarebbe valso diversi punti percentuale nei sondaggi, consentendo al PVV -il partito che ha fondato e guida da quasi un decennio- di staccare il VVD, la destra liberale al governo, con le elezioni politche ormai alle porte. Se si votasse oggi, il partito anti islam e anti immigrazione, sarebbe primo nel Paese.

Wilders ha rifiutato per l’intera durata del procedimento di prendere parte alle udienze, definendo il processo una “farsa”. Politologi ed esperti olandesi di comunicazione, giudicano il processo una “vittoria” per Wilders, comunque andrà. “Se vince l’avrà spuntata sul ‘sistema’, se perde sarà vittima del sistema. Comunque vada, per sarà per lui un successo” hanno detto alla stampa olandese docenti di diverse università del Paese.