L’appello contro il leader Pvv Geert Wilders avrà luogo nel mese di ottobre: a comunicarlo è l’agenzia ANP. Il 24 ottobre e il 26 saranno in programma le udienze “pro forma”; in quell’occasione, le parti potranno presentare alla corte le loro conclusioni e le tesi. Il tribunale, dice ancora l’agenzia stampa, si pronuncerà il 9 novembre.

L’anno scorso Wilders è stato riconosciuto colpevole di incitamento alla discriminazione per aver insultato una comunità, quella marocchina, durante un comizio post-elettorale.  Il 12 marzo dello stesso anno, ha detto che l’Aia dovrebbe essere una città con “minori oneri e, se possibile, anche un minor numero di marocchini”.

E pochi giorni dopo ha retoricamente chiesto ad una platea di supporter se volessero più o meno marocchini. Il pubblico ministero vuole sanzionare il leader populista con una multa cinquemila euro ma la corte non ha imposto alcuna misura. Sia Wilders che il pubblico ministero sono ricorsi in appello.