BE

BE

Processo attentati Brux, giorno 6. Abdeslam e El Makhoukhi si rifiutano di andare in aula. Banco degli imputati vuotob

Romaine, CC0, via Wikimedia Commons

Nel sesto giorno del processo per gli attentati di Bruxelles, i pubblici ministeri dovrebbero leggere l’atto d’accusa conclusivo: ma prima di allora, il presidente della corte d’assise ha constatato l’assenza di due imputati: Salah Abdeslam e Bilal El Makhoukhi. Entrambi, dice RTBF, hanno rifiutato di comparire in aula.

L’udienza inizia con cinque imputati al banco. e la presidente rileva l’assenza di Salah Abdeslam e Bilal El Makhoukhi. E spiega: “Sono stata informata dalla polizia, immagino il DAB, che Salah Abdeslam e Bilal El Makhoukhi si sono rifiutati di venire. Non c’è certificato medico per Salah Abdeslam”.

Il presidente Laurence Massart aggiunge di aver insistito con la polizia di usare la “psicologia” con gli imputati, cercando di convincerli ad andare in aula.

Il presidente, ha poi fatto un corso accelerato alla giuria, spiegando cos’è un ordine di arresto: “Con un ordine restrittivo nei confronti degli imputati, la polizia ha il diritto di usare la forza necessaria e utile. Non ha il diritto di usare la violenza”, avrebbe detto secondo RTBF.

Il presidente conclude: “Vedo che la psicologia non ha funzionato, quindi agite. Non blocchiamo tutta la mattinata”.

Prima di procedere alla conclusione della lettura dell’atto di accusa, il presidente chiede agli imputati detenuti presenti in tribuna se desiderano assistere all’udienza ma loro hanno rifiutato. Per il terzo giorno consecutivo l’udienza si svolge davanti a una “scatola vuota”.  Il Pubblico Ministero deve ancora completare l’atto di accusa di 467 pagine, di cui mancano ancora 54 pagine, dice Bruzz. L’udienza è stata sospesa dopo contestazioni procedurali tra accusa e difesa.

SHARE

Altri articoli