I problemi riscontrati lunedì, dagli acquirenti che volevano pagare con pin nei negozi Albert Heijn, Etos e Gall & Gall, potrebbero essere costati all’azienda milioni di euro di mancati guadagni, secondo l’emittente NOS.

Il problema è stato causato da un firewall KPN che filtra il traffico di dati e che, fallendo, ha consentito ad un altro di prendere il sopravvento e bloccare tutte le forme di comunicazione, continua NOS.

Il problema ha colpito i negozi di tutto il paese lunedì pomeriggio, causando lunghe attese alle casse e la chiusura anticipata di alcuni punti vendita.

In media, il gruppo Ahold fattura oltre 30 milioni di euro al giorno e l’80% dei negozi era aperto durante il lunedì di Pentecoste, giorno festivo.

La società ha detto che incontrerà KPN per valutare il guasto, ma non ha rilasciato commenti riguardo l’intenzione di richiedere un risarcimento danni, ha detto NOS.