“È doloroso che sempre più persone nei Paesi Bassi abbiano difficoltà a pagare l’affitto, la spesa, l’assicurazione sanitaria e la bolletta dell’energia”. Questo è stato il messaggio che il re Willema Alexander  ha pronunciato nel discorso dal trono al Koninklijke Schouwburg dell’Aia.

Parlando a nome del governo, il re ha detto viviamo “in un tempo di contraddizioni e incertezze”. È contraddittorio che i mezzi di sussistenza delle persone siano sotto pressione e che la povertà stia aumentando in un momento di crescita economica e bassa disoccupazione.

Il re ha detto che saranno stanziati 18 miliardi di euro soprattutto per i redditi medio-bassi. “Ma anche con questo, non tutti gli aumenti di prezzo possono essere compensati per tutti”. Il discorso dal trono è stato modificato all’ultimo minuto, perché il re ha fatto riferimento a un tetto massimo di prezzo per l’energia che era ancora in fase di negoziazione.

Il sovrano  ha sottolineato che il futuro è incerto. “Il nostro attuale stile di vita si scontra con limiti economici, sociali e ambientali”. Ciò richiederà tutti i tipi di aggiustamenti drastici nel prossimo futuro, ha spiegato il re.

Willem-Alexander ha anche discusso della diminuzione della fiducia nella politica, dice NOS: il re ha definito “preoccupante che le persone in una democrazia matura stiano perdendo fiducia nel potere della politica e del governo”. La fiducia nella politica non è mai stata così bassa come negli ultimi anni, secondo un sondaggio Ipsos commissionato questa mattina da NOS.

Secondo il re, il gabinetto si rende conto che gli olandesi sono critici nei confronti del “sistema politico-amministrativo”. “Allo stesso tempo, un’ampia maggioranza è soddisfatta del funzionamento della democrazia”. Il governo vede quindi questo come un incentivo a “prendere misure davvero necessarie e ad essere aperti e trasparenti “.