Il prossimo futuro appare brillante da un punto di vista economico, ha affermato il ministro uscente Hoekstra presentando alla Camera il budget per il prossimo anno. Secondo le stime del CPB, il Centro di pianificazione economic, la ripresa economica dopo la crisi Covid continuerà in modo più netto di quanto si pensasse in precedenza. Il CPB ipotizza una crescita economica del 3,5% l’anno prossimo e del 3,9 quest’anno.

Secondo Hoekstra, le cifre relativamente buone sono dovute principalmente “all’adattabilità degli imprenditori e della società nel suo insieme e ai pacchetti di sostegno”. Alla Kamer ha anche sottolineato che durante la crisi molte persone si sono aiutate a vicenda, non per interesse personale, ma perché volevano essere lì l’uno per l’altro.

Il memorandum di bilancio: “Mantenere una società resiliente” si è focalizzato sulle cifre favorevoli che non dicono tutto sulla vita delle singole persone. “La vecchia normalità non è ancora tornata per tutti”, ha detto Hoekstra.

Secondo il governo, la fase più difficile è alle spalle ma i rischi restano. Ecco perché per il prossimo anno saranno investiti 2 miliardi nella lotta al Covid Il governo ritiene che l’evoluzione del mercato del lavoro sia più positiva del previsto: quasi il 70% dei giovani dai 15 ai 75 anni lavora, un nuovo record. La disoccupazione aumenterà leggermente l’anno prossimo, mentre il debito pubblico diminuirà. Il deficit di bilancio è stimato al 6% quest’anno e dovrebbe scendere al 2,4%  nel 2021, scrive NOS.

In media, il potere d’acquisto degli olandesi rimane lo stesso o migliora leggermente (0,1 per cento). Il governo non ha adottato misure importanti in questo settore, ma afferma di voler mostrare “un quadro equilibrato del potere d’acquisto”. Le conseguenze esatte per persona dipendono dalla situazione individuale.

Hoekstra ha detto alla Kamer che un gabinetto ad interim è normalmente limitato nell’azione ma che alcuni problemi non possono aspettare. Ad esempio, il governo sta stanziando circa 7 miliardi di euro in più per la politica climatica e fondi extra per l’edilizia abitativa. Il governo prevede che il premio per l’assicurazione sanitaria di base aumenterà di circa 2,75 euro al mese l’anno prossimo. Gli assicuratori determineranno i premi finali entro la fine dell’anno. L’aumento del premio viene riequilibrato per le persone con un reddito inferiore attraverso l’assegno sanitario. La franchigia resta di 385 euro.