The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

BE

Prima ministra Belgio: “Bisogna rispondere rapidamente alle richieste del personale sanitario”

Il LeVif riporta le preoccupazioni della Prima Ministra del Belgio, Sophie Wilmès, che martedì ha espresso il suo desiderio di occuparsi del personale sanitario. Secondo la Wilmès, bisogna valorizzare il salario del personale sanitario e migliorarne le condizioni di lavoro.

Un’assemblea ministeriale ha fatto presente la situazione del personale sanitario, impegnato in prima linea già dalla metà di marzo. Sabato, durante la visita all’ospedale Saint-Pierre a Bruxelles, degli infermieri hanno voltato le spalle alla Prima Ministra per esprimere la loro disapprovazione.

La notizia ha suscitato un largo interesse mediatico, ed il governo ha risposto tramite due decreti reali sotto poteri speciali. Tali decreti sottolineano il malcontento di un settore che ha da tempo denunciato il deterioramento delle sue condizioni di lavoro e dei mezzi finanziari che non hanno seguito i bisogni che deve affrontare.

Nei testi si prevede la possibilità di requisire gli operatori sanitari, ma anche personale non infermieristico istruito ad eseguire determinate procedure infermieristiche. Mercoledì alle 8:30, il Ministro della Sanità Maggie De Block incontrerà il fronte sindacale.

“Voglio che abbia luogo un dialogo, un vero dialogo, non solo parole. Con un problema strutturale di questo tipo, bisogna trovare le soluzioni appropriate “, ha detto Wilmès, che è stata intervistata durante una visita al museo Bozar di Bruxelles. 

Naturalmente questo comporterà un aumento di stipendio. Ma non solo questo: bisogna mettersi nei panni del lavoratore che, ogni giorno, deve essere in grado di lavorare in condizioni adeguate. La cosa che mi turba di più di questa discussione è l’impossibilità di fare un buon lavoro quando si vuole fare bene agli altri, non possiamo accettarlo”, ha aggiunto.

Un altro piccolo comitato ministeriale è previsto per venerdì prima di una riunione del sabato.

Sabato scorso, i partiti Ecolo, il PS e il cdH avevano fatto ritirato due controversi decreti reali, hanno riferito delle fonti. Nuovi decreti verranno presentati sabato prossimo. Dopo Ecolo, il PS si è espresso in questo senso. “Il governo deve assicurare una vera concertazione con il fronte sindacale comune, sia per migliorare lo status degli infermieri, sia per ritirare questi decreti reali che, dato il contesto, hanno perso la loro ragion d’essere. Vista la dedizione degli infermieri durante la pandemia, sarebbe un crimine mantenere questi testi”, ha sottolineato il leader del gruppo alla Camera, Ahmed Laoouej.