Le celebrazioni annuali per la Pride Week ad Amsterdam si svolgeranno comunque quest’anno, ma il suo momento clou più famoso, cioè la parata tra i canali della città , è stato annullato per il secondo anno consecutivo.

L’organizzazione ha affermato che le misure di distanziamento sociale hanno reso impossibile organizzare la parata in modo sicuro, ma che si sta lavorando a un programma alternativo a tema “Take Pride in Us”.

“Con la misure attualmente in vigore, la sfilata  purtroppo non è un’opzione”, ha dichiarato il direttore del Pride Amsterdam, Lucien Spee.

Il Pride di quest’anno si svolgerà dal 31 luglio all’8 agosto. In occasione del 25 ° anniversario dell’evento, l’organizzazione sta lavorando con il comune per trovare un programma alternativo più fattibile.

“Speravo che alcune feste ed eventi su piccola scala si sarebbero ancora potuti svolgere. Ciò significa che esamineremo tutti i fattori per determinare come poter procedere in modo responsabile rispettando le misure”, ha spiegato Spee. L’organizzazione infatti sta ancora valutando la possibilità di tenere un Pride Walk in modo da adattarsi alle restrizioni del coronavirus.

Lunedì il sindaco di Amsterdam Femke Halsema ha informato il consiglio comunale della sua decisione riguardante la questione. Secondo lei, non si é ancora sicuri su quali restrizioni e misure saranno in vigore alla fine di luglio e all’inizio di agosto “, ma c’è una notevole possibilità che rendano l’organizzazione di un evento metropolitano, con un libero afflusso di visitatori, quasi impossibile.”

“È importante per il comune che questa decisione fornisca una maggiore certezza che il Pride Amsterdam, l’evento così importante per la città, possa svolgersi nel 2022, inclusa l’iconica parata delle barche”, ha detto Halsema, riporta NH Nieuws.

Comunque il programma definitivo dell’evento di quest’anno sarà annunciato all’inizio di luglio.

“Con  il Pride celebriamo la differenza, l’amore e la libertà di essere chi si vuole essere”, ha detto il consigliere comunale Rutger Groot Wassink. “L’accettazione e l’emancipazione iniziano con l’essere visibili. Ecco perché è molto importante che la nostra città si riunisca di nuovo per celebrare la diversità e attirare l’attenzione su tutti coloro che non hanno questa libertà “.