The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

NL

Prezzo del petrolio in caduta libera, Shell registra rosso record: 18,1 miliardi di euro

Pic: 31mag

A causa del corona, Shell ha subito una perdita netta di 18,1 miliardi di dollari nel secondo trimestre di quest’anno, scrive NOS. La società attribuisce le perdite alla crisi in corso e ai  bassi prezzi del petrolio, oltre 2/3 in meno rispetto allo scorso anno, oltre alla situazione difficile sul mercato delle aziende partner e dei fornitori, scrive il Guardian.

La crisi del coronavirus, blocchi e restrizioni di viaggi hanno fanno crollare la domanda di petrolio; sulla base dei suoi attuali costi di inventario stimati (CCS), il colosso anglo olandese ha registrato entrate per 638 milioni di dollari.

Questo cifra è d gran lunga inferiore al secondo trimestre dell’anno scorso, quando gl introiti della società ammontavano a quasi 3,5 miliardi di dollari. Il CEO di Shell, Ben van Beurden, ha parlato di “un ambiente straordinariamente difficile” nel secondo trimestre del 2020 “Continuiamo a concentrarci su operazioni sicure e affidabili e su misure di conservazione della liquidità “, ha affermato.