The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

NL

Prezzi case popolari alle stelle: 10 anni di lista d’attesa e affitti inaccessibili

Le liste di attesa per gli alloggi sociali sono sempre più lunghe, mentre le persone spendono sempre più del loro salario in affitto e relativi costi, riporta uno studio di Woonbond.

Secondo l’organizzazione, il numero di proprietà ad affitto controllato in Olanda è diminuito di 108.000 negli ultimi 5 anni. Le liste di attesa per gli alloggi sociali hanno superato i 10 anni ad Amsterdam, mentre ad Utrecht quasi.

Ad Amsterdam, in media 271 persone reagiscono quando una proprietà ad affitto controllato viene immessa sul mercato, rispetto alle 180 registrate nel 2014. A l’Aia la domanda è ancora maggiore – con 301 persone che reagiscono ogni volta che una casa sociale viene rilasciata.

Anche gli inquilini spendono una quota maggiore del loro reddito per l’alloggio – secondo i dati del CBS dal 34% nel 2009 al 38% nel 2018. Nel giro di 10 anni, inoltre gli affitti degli alloggi sociali sono aumentati del 26%, e gli affitti controllati del 44% invece.

Le case sociali hanno un canone mensile massimo di 737 euro, ed è generalmente disponibile solo per le famiglie con un reddito inferiore a 39.000. 

La politica del governo, negli ultimi 1o anni, si è concentrata sulla riduzione delle società immobiliari e sul potenziamento degli afffitti commerciali” ha detto il portavoce Zenno Winkels all’AD. “Gli inquilini sono le vittime di questo”.

La Woonbond propone che il sistema a punti, utilizzato per calcolare gli affitti sociali, venga esteso anche alle proprietà non controllate. Inoltre dovrebbero essere aumentati i limiti di reddito per gli alloggi sociali.

Secondo alcuni dati del governo, circa il 60% dei 7.5 milioni di case in Olanda sono occupati dai proprietari. I proprietari terrieri privati, tra i quali comprese anche le società di investimento, possiedono l’8%.  Il resto è nelle mani delle associazioni edili. La piattaforma immobiliare Pararius ha dichiarato che gli affitti nel settore non controllato sono diminuiti marginalmente per la prima volta in sei anni.