Il collettivo che vuole il fondo pensione ABP fuori dall’industria fossile è in cima alla classifica Duurzame Top 100 del Trouw, ossia il collettivo di cittadini ABP Fossielvrij che da tempo lotta perché il più grande fondo pensione in NL disinvesta nell’energia di origine fossile.

La giuria della classifica delle iniziative dei cittadini verdi elogia l’impavidità delle persone che si sono impegnate nell’iniziativa, perché hanno il coraggio di opporsi al “gigante finanziario” ABP.

ABP è il più grande fondo pensione dei Paesi Bassi, con circa 3 milioni di iscritti e 500 miliardi di euro di investimenti eccezionali. L’ABP Fossilvrij, che è stata fondata dai soci all’ABP, vuole che il fondo dei dipendenti pubblici smetta di investire in petrolio, carbone e gas. Il collettivo di recente ha avviato una causa per questo motivo.

“ABP Fossilvrij è un movimento instancabile con un forte obiettivo strategico”, afferma Laurie van der Burg, membro della giuria ed esperta di clima finanziario.

Anche i numeri due e tre della Top 100 sono contrari all’industria dei combustibili fossili. Al secondo posto c’è il movimento Stop Ecocide, la cui missione è rendere le aziende responsabili del danneggiamento e della distruzione degli ecosistemi. Al terzo posto, Fossielvrij che combatte, tra le altre, la pubblicità delle compagnie petrolifere.

La vetta della Sustainable Top 100 è stata presentata ieri sera ad Amsterdam, dove il commissario europeo Frans Timmermans si è rivolto ai vincitori tramite un videomessaggio. Trouw ha stilato per la tredicesima volta la lista, che dal 2019 è composta solo da iniziative dei cittadini