La loro leader Caroline van der Plas, prima deputata di BBB BoerBurgerBeweging , il partito dei contadini, è sempre in tv e i sondaggi danno la formazione tra i 6 e i 10 seggi, dice NOS. Nel frattempo, i membri del consiglio di amministrazione del BoerBurgerBeweging stanno lavorando dietro le quinte per costruire la struttura di un partito di ampie dimensioni. Che tipo di formazione è?

Il professor Caspar van den Berg sta conducendo una ricerca sul comportamento di voto rurale presso l’Università di Groningen e in un’intervista con Nieuwsuur, vede che BBB sta rispondendo abilmente alle questioni “rurali” aperte, alle quali la politica ufficiale non ha ancora dato risposta.

“Da un lato, la BBB è principalmente un rappresentante degli interessi del settore agricolo”, afferma Van Den Berg. “D’altra parte, il partito ha caratteristiche populiste: contrappone l’onesto abitante della campagna alla depravata élite amministrativa del Randstad”.

Su richiesta di Nieuwsuur, Van Den Berg ha esaminato il programma elettorale e il comportamento di voto della BBB alla Kamer: “BBB è un outsider, politicamente difficile da catturare: votano principalmente con i partiti di opposizione di destra, ma anche con i partiti di governo e i partiti di opposizione di sinistra come GroenLinks e il Partito per gli Animali”.

BBB sostiene misure riguardanti l’azoto e il clima, ma una cosa è fondamentale: nessun limite agli agricoltori. Il tema caldo della politica in questo momento è il problema dell’azoto, motivo per cui molti progetti edilizi e infrastrutturali sono fermi. ‘Misurare è sapere’ afferma BoerBurgerBeweging nel suo programma elettorale. “Ciò significa che prima vogliamo sapere esattamente dove avvengono le emissioni di azoto dannose per la natura e se sono state causate dagli agricoltori”, afferma Van Wijk. Prima di allora, stop a qualunque misura “anti boer”.