POLVERIERA SCHILDERWIJK Il sindaco dell’Aja: i disordini sono stati causati dal caldo e dal Ramadan. Razzismo nella polizia? Non esiste. Critiche su Twitter

Le quattro noti di fuoco all’Aja? Per il sindaco è solo colpa del caldo; e del Ramadan. Il razzismo e la violenza delle forze dell’ordine? Non esisterebbero, secondo Jozias van Aartsen, semmai il problema sarebbe il mercato del lavoro. 1 morto300 arresti e 3 notti di disordini, per il sindaco dell’Aja non avrebbero nulla a che fare con i rapporti tesi tra forze di polizia e giovani musulmani ed antilliani.

Le critiche da Twitter non si sono fatte attendere e i pezzi polemici puntano invece il dito in altra direzione; secondo Murad Ouari, presidente di un comitato di quartiere a Schilderwijk, su Vrij Nederland, la questione etnica sarebbe eccome un problema: la polizia, infatti, contribuirebbe attivametne a tenere alta la tensione, perseguitando i giovani turchi, marocchini ed antilliani. Fermi di polizia e macchine perquisite, infatti, sarebbero all’ordine del giorno. Secondo Ouari, anche se il sindaco nega esista una cultura razzista nel corpo di polizia della città, la prassi quotidiana che vivono i residenti direbbe altro.

 

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli