Secondo l’autorità per la sicurezza alimentare NVWA, gli allevatori di pollame olandesi continuano a violare le norme, e uno su quattro aveva già ricevuto una multa o un avvertimento formale lo scorso anno.

Un sondaggio casuale tra 91 dei 734 allevamenti avicoli dei Paesi Bassi ha rilevato che 38 aziende (il 42%) violavano una o più regole, ha affermato l’agenzia governativa.

Tra i problemi relativi al benessere degli animali, il sondaggio ha rilevato che il sovraffollamento, la mancanza di paglia e la cattiva illuminazione erano i problemi più importanti e comuni tra gli allevamenti.

Le aziende agricole inoltre non sono riuscite a tenere una registrazione adeguato del peso alla macellazione dei polli da carne e a segnalare lesioni a loro piedi, cosa che invece sono tenuti a fare per legge.

I macelli olandesi uccidono ogni anno milioni di polli da carne. I supermercati olandesi hanno gradualmente eliminato dai loro reparti di carne fresca il “plofkip”. Il plofkip è la carne di polli a crescita estremamente rapida –  nutriti in modo che crescano di due chili in sei settimane.

Tuttavia, molti supermercati vendono ancora snack che utilizzano plofkip, afferma l’organizzazione per il benessere degli animali Wakker Dier.