La polizia avrebbe già iniziato le ispezioni del caso per verificare e correggere l’errore riscontrato in occasione del messaggio di allerta inviato tramite il servizio nazionale di emergenza durante i festeggiamenti che hanno preceduto la finale di Champions League tra Ajax e Manchester United. In più di 120.000 hanno affollato le strade e le piazze di Amsterdam per seguire la partita tramite i maxi-schermi.

Proprio nelle ore prima del fischio d’inizio del match la polizia ha ritenuto opportuno, dopo aver stimato che altre 15.000 persone circa si stavano dirigendo verso la capitale, inviare un messaggio di allerta invitando chiunque non si trovasse già sul posto, ad evitare il centro città ed in particolare Museumplein e Leidseplein.

Quello che ha fatto storcere il naso ai più, però, è stata la ripetuta ricezione di questi messaggi (più di 6 volte), anomalia che ha destato una certa preoccupazione e le polemiche visto che il NLAlert, servizio di messaggistica d’allerta, viene usato esclusivamente nelle emergenze come incendi, attacchi terroristici o catastrofi naturali. L’eccessivo affollamento può essere considerato motivo valido?